Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Costretto a rubare ai genitori per comprare l’iPhone 4. Due sedicenni nei guai
Notizie

Costretto a rubare ai genitori per comprare l’iPhone 4. Due sedicenni nei guai 

Nuovo caso di bullismo tra i teenager italiani. Questa volta è il caso di due ragazzi di Firenze, entrambi sedicenni, che hanno costretto un loro compagno di scuola a comprare loro un iPhone 4. Scattato l’arresto per uno dei due ragazzi, mentre l’altro è stato denunciato.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

A scoprire tutto sono stati i genitori della vittima, dopo che il povero ragazzo era stato costretto a rubare dei soldi agli stessi per poter “soddisfare” le richieste dei due bulli. Dopo la denuncia presso i carabinieri, per uno dei due  è scattato subito l’arresto, l’altro, invece, è stato denunciato per estorsione.

Secondo quanto riportano i carabinieri, i due ragazzi non erano nuovi ad atti di questo tipo. La vittima era sempre la stessa, un compagno di scuola al quale veniva richiesto settimanalmente di pagare una somma fissa, qualche decina di euro, che il ragazzo rubava puntualmente ai genitori.

L’inizio della storia risale a qualche mese fa, quando la vittima era entrata in classe con 150 euro, ricavati dalla vendita di un pc, e i due avevano cercato, senza riuscirsi di farseli dare. In seguito, vedendo arrivare il ragazzo a scuola con il nuovo melafonino, i due lo hanno minacciato di nuovo, pretendendo questa volta che ne comprasse uno anche a loro.

Il ragazzo non ha potuto far altro che rubare 200 euro dal portafoglio del padre e altri 200 dal negozio della madre. Per fortuna i genitori sono riusciti a capire tempestivamente cosa stava accadendo e si sono recati dai carabinieri. I militari si sono quindi presentanti all’appuntamento per la consegna dell’iPhone, e hanno arrestato uno dei due sedicenni. Il secondo, invece, è stato al momento denunciato.

Un ringraziamento a Francesco Sibilla per la segnalazione!

Via | LaNazione

 

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.