Stando a quanto comunicato da Reuters, Apple ha completato i lavori necessari per il tanto chiacchierato servizio musicale cloud che permetterà agli utenti di salvare la propria musica sui server della mela, per poi accedervi da qualunque posizione e tramite qualsiasi dispositivi collegato ad internet.

Apple ha completato i lavori al suo servizio di musica online ed è pronta a lanciarlo prima di Google, i cui sforzi sarebbero al momento in fase di stallo, secondo diverse persone familiari con i piani di entrambe le aziende. Il piano di Apple permetterà ai clienti, che possiedono un account iTunes, di salvare le proprie canzoni su un server remoto, e di accedervi da qualsiasi zona o dispositivo collegato alla rete.

Reuters ha anche aggiunto che, Apple si è già assicurata l’accordo con diverse etichette discografiche. Il servizio, simile a quello già lanciato da Amazon, funzionerà non soltanto tramite web, ma anche tramite i vari dispositivi mobili dell’azienda di Cupertino.

Secondo le ultime informazioni, il servizio agirebbe come una sorta di backup remoto della libreria iTunes, e potrebbe essere una delle tante funzioni del nuovo MobileMe, che sempre secondo i bene informati dovrebbe subire un rilevante aggiornamento.

Via | MacStories