Due nuovi brevetti di Apple sono stati da poco messi alla luce. Si tratta di due sistemi, a prima vista futuristici, che dovrebbero permettere il collegamento tra dispositivi non più attraverso i tradizioni meccanismi, vedi WiFi o Bluetooth, ma al contrario tramite una firma magnetica e delle onde supersoniche.

Il primo brevetto, descrive un nuovo sistema, basato su una firma magnetica. Basterebbe, infatti, avvicinare i due dispositivi per instaurare una connessione. Infatti la semplice vicinanza comporterebbe una variazione dei campi magnetici, che dopo essere stata percepita dai sensori del dispositivo, darebbe avvio al collegamento.

 

Il secondo brevetto, invece, illustra un apparecchio in grado di emettere delle onde supersoniche, non percepibili dall’uomo, che grazie a questo genere di segnale darebbe avvio alla ricerca di dispositivi situati in prossimità.

La scoperta di questi due brevetti, unita a quelli degli ultimi mesi, lascia pensare che a Cupertino stiano cercando di trovare delle nuove tecnologie in grado di garantire un collegamento con dispositivi esterni. Possibilità, che tra le altre cose, aprirebbe le porte alle transazioni in denaro tramite iPhone.

Staremo a vedere se Apple riuscirà e/o vorrà realmente perseguire questa strategia.

 

Via | 9to5Mac