MacBook ProNews

Phil Schiller parla del nuovo MacBook Pro da 16 pollici

Il capo marketing di Apple Phil Schiller, in un'intervista con CNET, ha parlato della nuova Magic Keyboard, della Touch Bar e di molti altri aspetti del nuovo MacBook Pro da 16 pollici.

Alla domanda sulla tastiera a forbice riprogettata sul MacBook Pro da 16 pollici, Schiller ha riconosciuto che le tastiere a farfalla sui recenti modelli di MacBook Pro hanno ricevuto una “reazione mista” dovuta in parte a “alcuni problemi di qualità” che potrebbero causare problemi di tasti appiccicosi, ripetizioni, o tasti non funzionali.

Schiller afferma che Apple ha attentamente considerato il feedback dei clienti e ha scoperto che molti utenti professionali desideravano che il MacBook Pro avesse una tastiera simile alla Magic Keyboard autonoma per iMac:

Come sapete, diversi anni fa abbiamo introdotto una nuova tecnologia per tastiera nel MacBook. Aveva alcune cose che faceva davvero bene, come creare una piattaforma chiave molto più stabile. Sembrava più fermo e piatto sotto il dito – ad alcune persone piace, ma altre persone non ne erano davvero contenti. Abbiamo avuto una sorta di reazione mista. Abbiamo avuto alcuni problemi di qualità su cui abbiamo dovuto lavorare. Nel corso degli anni abbiamo perfezionato il design della tastiera, e ora siamo alla terza generazione, e molte persone ne sono molto più felici.

Quando abbiamo iniziato a studiare in modo specifico ciò che gli utenti professionisti desideravano di più, molte volte dicevano: “Voglio qualcosa come la Magic Keyboard, adoro quella tastiera”.

macbook pro da 16 pollici

Un’altra richiesta comune tra i professionisti era quella di riportare un tasto Esc fisico. Schiller ha affermato che si trattava della richiesta “numero uno” sulla Touch Bar. A suo merito, Apple ha ascoltato e apportato la modifica:

Vi è un numero abbastanza elevato di clienti che usano la Touch Bar e vedono grandi vantaggi in alcune delle sue funzionalità, ma ci sono stati anche alcuni reclami. Se dovessi classificare i reclami, al primo posto c’erano i clienti a cui piace un tasto Esc fisico. È stato solo un adattamento difficile per molte persone.

Abbiamo deciso che invece di rimuovere semplicemente la Touch Bar e perdere i benefici che alcune persone ottengono, per aggiungere il tasto Esc. Mentre lo facevamo, nel MacBook Air avevamo già creato un pulsante Touch ID. Alla gente piace davvero. Quindi è stata presa la decisione di mantenere la Touch Bar, ma anche di creare spazio su entrambi i lati per il tasto Esc e il Touch ID. Questa è la soluzione migliore per il maggior numero di persone con cui abbiamo avuto a che fare con lamentele e che ha mantenuto qualcosa di innovativo che le persone utilizzavano.

Alla domanda se Apple avesse intenzione di unire Mac e iPad, Schiller ha insistito sul fatto che i dispositivi rimarranno separati:

No, non è questo il nostro punto di vista. Crediamo che il miglior personal computer sia un Mac e vogliamo continuare su questa strada. E pensiamo che il miglior dispositivo informatico per tablet sia un iPad, e seguiremo quella strada.

Schiller ha anche minimizzato la possibilità di un Mac con touchscreen, come sempre ha fatto Apple.

Alla fine dell’intervista, Schiller prende in esame i Chromebook di Google in classe, descrivendoli come “strumenti di test economici” che non consentono ai bambini di avere successo. Naturalmente, Schiller ha affermato che Apple pensa che l’iPad sia lo “strumento per eccellenza” su cui un bambino può imparare.

 

 

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!