Apple

La Francia multa Apple per 25 milioni di euro

La società è stata multata in Francia per aver rallentato vecchi modelli iPhone con gli aggiornamenti iOS

Apple è stata multata di 25 milioni di euro da un gruppo francese di frode al consumo per aver intenzionalmente rallentato alcuni modelli di iPhone con un aggiornamento del software.

La direzione generale della Concorrenza, del consumo e della repressione delle frodi (DGCCRF), che fa parte del ministero dell’economia del paese, ha concluso che Apple non ha informato gli utenti che gli aggiornamenti di iOS, sugli iPhone più vecchi, potevano rallentare i loro dispositivi.

iPhone

La DGCCRF ha rivelato la decisione in un comunicato stampa di venerdì:

“A seguito di un’indagine della direzione generale della Concorrenza, del consumo e della repressione delle frodi (DGCCRF) e dopo l’accordo del pubblico ministero di Parigi, il gruppo Apple ha accettato di pagare una multa di 25 milioni di euro nel contesto di un’operazione criminale .

“Preso il 5 gennaio 2018 dalla Procura di Parigi per indagare sulla denuncia di un’associazione contro Apple, il DGCCRF ha dimostrato che i proprietari di” iPhone “non sono stati informati che gli aggiornamenti del sistema operativo iOS (10.2.1 e 11.2) installati potevano rallentare il funzionamento del loro dispositivo.

“Questi aggiornamenti, rilasciati nel 2017, includevano un dispositivo dinamico di gestione dell’alimentazione che, in determinate condizioni e soprattutto quando le batterie erano vecchie, poteva rallentare il funzionamento dei modelli di ‌iPhone‌ 6, 7 e SE.”

Apple, nel 2017, ha dichiarato che rallentava intenzionalmente alcuni iPhone meno recenti con batterie degradate durante i periodi di picco di consumo di energia al fine di prevenire arresti imprevisti.

Quando la polemica sul rallentamento di iPhone era al culmine, Apple si è scusata per la sua mancanza di comunicazione e ha offerto ai clienti interessati un prezzo ridotto per la sostituzione della batteria del loro dispositivo. L’azienda ha sempre sostenuto che le funzionalità sono progettate per preservare la vita di un iPhone il più a lungo possibile e non sono state implementate per forzare gli aggiornamenti.

Detto questo, Apple ha accettato un accordo con il pubblico ministero francese per pagare la multa di 25 milioni di euro e pubblicare un comunicato stampa sul suo sito Web per un mese.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button