Notizie

Rilasciato Parallels 16 con supporto per macOS Big Sur, DirectX più veloce del 20% e altro

"I miglioramenti delle prestazioni includono l'avvio due volte più veloce, fino al 20% più veloce di ripristino e arresto di Windows *, DirectX più veloce e altro ancora."

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Parallels Desktop 16 è stato rilasciato oggi, con alcune nuove notevoli funzionalità e miglioramenti delle prestazioni al software di virtualizzazione, incluso il pieno supporto per macOS Big Sur.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Quando Apple ha introdotto macOS Big Sur, ha interrotto il supporto per le estensioni del kernel di terze parti su cui erano state costruite le versioni precedenti di Parallels. Ciò ha costretto gli sviluppatori a riprogettare il software di virtualizzazione da zero, ma la sfida è stata ora ufficialmente superata.

Nuove funzionalità di Parallels 16

  • DirectX 11 è ora fino al 20% più veloce e la grafica OpenGL 3 è migliorata in Windows e Linux.
  • La modalità Windows Travel può aumentare la batteria del laptop fino al 10% in più
  • Le macchine virtuali (VM) possono essere impostate per restituire automaticamente lo spazio su disco inutilizzato all’arresto.
  • Sono disponibili nuovi gesti multi-touch per le app Windows come lo zoom fluido ed i gesti multi-touch.
  • La nuova stampa migliorata quando si stampa da Windows (con stampanti condivise) consente di stampare su entrambi i lati e utilizzare più formati carta, da A0 a busta.
  • Esegue ancora più applicazioni Windows (ProPresenter 6).
  • Passa al kext dell’hypervisor Apple per evitare avvisi di estensione del sistema.
  • Supporto 3D per applicazioni Metal nelle VM macOS.

Gli utenti della Pro Edition, possono ora nominare le loro reti personalizzate ed esportare le macchine virtuali in un formato compresso che si dice sia una frazione delle loro dimensioni precompresse. Parallels ha anche lanciato un plug-in per Microsoft Visual Studio per semplificare i test su diversi sistemi operativi.

Infine, oltre a tutto il lavoro svolto sotto il cofano per garantire la compatibilità con Big Sur, Parallels 16 porta anche un nuovo look al software che è più in linea con l’interfaccia ridisegnata di macOS 11.

Al momento non si sa se Parallels eseguirà Windows sui prossimi Mac Apple Silicon che Apple ha annunciato alla WWDC, ma Parallels afferma che rilascerà ulteriori informazioni su questo argomento più avanti.

Parallels Desktop 16 richiede High Sierra 10.13 o successivo per essere eseguito e può essere acquistato per  99,99 $ per l’edizione standard, con le edizioni Pro e Business più ricche di funzionalità disponibili a 79,99 $ all’anno su base di abbonamento.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


Gli utenti con Parallels Desktop 14 e 15 (incluse le edizioni Pro e Business) possono eseguire l’upgrade alla nuova versione al prezzo di 49,99 $. È inoltre disponibile una versione di prova di 14 giorni della suite di virtualizzazione.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.