PUBBLICITÀ
Aggiornamenti

Apple aggiorna Final Cut Pro X introducendo importanti novità

Il nuovo aggiornamento di Final Cut Pro X snellisce i flussi di lavoro remoti e rende più semplice che mai il montaggio per i social media.

Oggi, Apple ha aggiornato Final Cut Pro X con nuove e potenti funzioni pensate per migliorare i flussi di lavoro remoti e velocizzare il montaggio per chi crea contenuti. 

Chi si occupa di montaggio può ora contare su miglioramenti per la creazione e gestione dei file multimediali proxy, per una maggiore portabilità ed efficienza quando lavorano con formati a grande risoluzione o collaborano in remoto. 

I nuovi strumenti per i social media automatizzano il ritaglio dei video in formato quadrato, verticale e altre dimensioni personalizzate adatte alle più diffuse piattaforme social. 

E le novità per i flussi di lavoro migliorano la versatilità e le prestazioni di Final Cut Pro: il Mac sarà più potente che mai, l’ideale per tutti gli editor video e gli artisti di motion graphics.

Miglioramenti ai flussi di lavoro proxy

Ora come non mai gli utenti lavorano a distanza in luoghi di ogni genere. Questo aggiornamento di Final Cut Pro include significativi miglioramenti ai flussi di lavoro proxy, che rendono le librerie più portatili e snelliscono il lavoro da remoto con grandi file ad alta risoluzione. 

Per la prima volta in Final Cut Pro, chi si occupa di montaggio video può creare file proxy in formato sia ProRes Proxy sia H.264, con dimensioni fino al 12,5% dell’originale. Si possono inoltre consolidare file multimediali proxy, immagini e audio su un’unità esterna o connessa in rete. 

Per una maggiore versatilità, si può perfino ricollegare una libreria Final Cut Pro ai proxy già creati, e con l’XML si possono creare link ai file multimediali proxy generati da applicazioni di terze parti. Un esempio è Frame.io, una piattaforma collaborativa cloud per la revisione e approvazione di contenuti creativi, a cui si aggiungono strumenti per la gestione delle risorse come Keyflow Pro e PostLab. 

Se per alcuni clip non è disponibile un file multimediale proxy, gli utenti possono adattare il flusso di lavoro per mostrare il file originale o una versione ottimizzata.

Strumenti automatizzati per ritagliare i video per i social media

Con questo aggiornamento di Final Cut Pro, produrre contenuti per i social media è più facile che mai. 

Grazie al machine learning, ora i clip di un progetto si possono analizzare automaticamente per individuare il movimento dominante e ritagliare in modo intelligente con la funzione Smart Conform per convertirli in formato quadrato, verticale o qualsiasi altra dimensione predefinita: è l’ideale per piattaforme come Instagram, Snapchat e Twitter. 

La funzione Transform Overscan rivela i contenuti all’esterno del perimetro di ritaglio quando si regolano scala, rotazione e posizione, permettendo così di spostare facilmente la zona da ritagliare. I videoeditor possono anche aggiungere overlay personalizzati come guida quando devono posizionare testi e grafica in un’inquadratura in formato non orizzontale.

Miglioramenti al flusso di lavoro di montaggio 

Ora i professionisti del montaggio video possono lavorare con maggiore efficienza grazie ai miglioramenti al flusso di lavoro presenti nel nuovo Final Cut Pro.

 Per la prima volta le impostazioni della videocamera ProRes RAW, come ISO, temperatura colore e la compensazione dell’esposizione, vengono mostrate nell’Inspector.

L’utente può anche applicare dissolvenze audio incrociate a clip adiacenti con un unico passaggio, usare un nuovo menu contestuale per chiudere un progetto o cancellare la cronologia della timeline, e ordinare i clip e i progetti nella vista elenco in base all’ultima data di modifica di ogni file.

Questa versione introduce anche miglioramenti significativi alle prestazioni dei plug-in Metal per RED RAW e Canon Cinema RAW Light. La transcodifica di video RED RAW 8K in formato ProRes 422 è fino a due volte più veloce su Mac Pro, e fino a tre volte più veloce su MacBook Pro.

E per la prima volta, chi usa Final Cut Pro può riprodurre e montare in formato Canon Cinema RAW Light 8K.

Chi lavora con filmati a 360° può stabilizzare rapidamente i video 3D stereoscopici e visualizzare le riprese nel Viewer a 360° con streaming separati per ogni occhio. E può iniziare a lavorare subito sui contenuti remoti mentre vengono scaricati in background da applicazioni web per la gestione delle risorse, come l’estensione per i flussi di lavoro Frame.io.

Aggiornamenti a Motion e Compressor

Ora Motion offre ai professionisti tutta una serie di nuove possibilità per creare stupefacenti effetti e grafica. Si possono importare modelli 3D di terze parti o scegliere quelli in formato USDZ dalla libreria integrata e usarli per titoli, generatori, effetti e transizioni. 

Si possono anche usare comportamenti o keyframe per regolare la posizione, rotazione e scala di un modello, e sfruttare replicatori, emettitori, luci e videocamere per dare pieno sfogo alla propria creatività.

Questo aggiornamento di Motion include anche il nuovo Stroke Filter, uno strumento che contorna in automatico un oggetto o un elemento testuale usando il suo canale alfa. L’utente può personalizzare il contorno animando l’offset, applicando più Stroke Filter allo stesso oggetto o usando gli strumenti gradiente per creare più tratti con diversi colori.

 In questo modo gli artisti di motion graphics possono creare splendide animazioni ed effetti senza dover perdere tempo a contornare gli elementi a mano.

Oggi viene aggiornato anche Compressor, con il supporto per effetti LUT personalizzati, la possibilità di usare gli strumenti Camera LUT per convertire le riprese codificate in log al formato SDR o HDR, e altri miglioramenti al flusso di lavoro.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button