Mac Mini

Mac Mini con chip M1, ora disponibile l’opzione 10 Gigabit Ethernet

Dopo l'evento di aprile, su Apple Store ecco una nuova opzione di configurazione per l'ultimo modello di Mac Mini.

Un po’ in sordina, e subito dopo l’evento Spring Loaded del 20 aprile, Apple ha reso disponibile un nuovo aggiornamento riguardante le possibilità di configurazione del Mac Mini con chip M1.

Visitando lo store del gigante di Cupertino si scopre infatti che alla voce Ethernet ora appare – anche in Italia – l’opzione “10 Gigabit Ethernet”. Questa si traduce in un incremento sul prezzo finale di 115 euro.

Per connessioni di rete fino a 10 volte più veloci è disponibile anche un’opzione 10 Gigabit Ethernet, sempre con connettore RJ‑45, che funziona alle velocità standard NBASE‑T di 1 Gbps, 2,5 Gbps, 5 Gbps e 10 Gbps. Con una rete 10 Gigabit Ethernet, Mac mini può fornire una maggiore larghezza di banda a chi deve condividere file tra computer desktop, lavorare con dispositivi storage ad alte prestazioni o caricare grandi quantità di dati.

Sorpresa? Più o meno. Già a novembre del 2020, infatti, emerse da un documento di servizio l’intenzione dell’azienda guidata da Tim Cook di aggiungere l’opzione adesso finalmente disponibile per tutti.

Oggi, su Apple Store Online, per l’acquisto di un Mac Mini con chip M1, CPU-8 Core, GPU-8 Core e 256GB di storage interno su SSD si parte da 819 euro.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button