App Store

Clubhouse sta per morire: o arriva la svolta Android e la fine degli inviti o l’app è spacciata

L'applicazione se la sta vedendo brutta con un numero di download sempre minore

Se vi piace Clubhouse e continuate ad utilizzarla ogni giorno, sappiate che in questo periodo l’app se la sta cavando piuttosto male.

Dopo un successo clamoroso avvenuto ad inizio anno, adesso “non se la fila più nessuno”. Pensate che nel mese di febbraio l’applicazione aveva totalizzato la bellezza di 9,7 milioni di download.

A marzo i download dell’applicazione che permette di creare delle trasmissioni di solo audio in diretta, sono scesi fino a 2,7 milioni ma ad Aprile si è avuto un calo ancora più grande, del 66%, con “soli” 922.000 download.

I motivi principali sono due: la concorrenza ormai è spietata e qualsiasi azienda ha sfornato il proprio clone di Clubhouse in versione “finita” e multi-piattaforma. Questo stronca il servizio in un modo pazzesco ma, ad aver permesso tutto questo, è anche colpa di Clubhouse.

Sebbene il successo sia arrivato a Febbraio di quest’anno, l’applicazione esisteva già da molti mesi prima ed in tutto questo tempo non è mai uscita dalla versione “beta”, non è mai stato abbandonato il sistema ad inviti e non è mai arrivata la versione per Android.

Tutti questi accorgimenti avrebbero potuto espandere ulteriormente Clubhouse rendendo i suoi cloni più inoffensivi. Adesso chi appare “impreparata” è proprio Clubhouse che, malgrado una buona fidelizzazione degli utenti che non l’hanno ancora disinstallata, viene comunque utilizzata molto meno rispetto a prima e difficilmente si ripeterà quel “boom” di download ottenuto a Febbraio.

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button