Notizie

Il G7 raggiunge l’accordo storico sulla Global Tax: Apple, Amazon, Google e simili pagheranno più tasse!

Le enormi multinazionali non potranno più rifugiarsi negli enormi paradisi fiscali ma dovranno effettivamente pagare le tasse in base ai profitti generati da ciascun Paese in cui operano

Nella giornata di ieri, il G7 ha raggiunto un accordo per introdurre una tassa globale sulle aziende multinazionali di “almeno” il 15%. In più, il 20% dei profitti delle grandi compagnie che eccedono il 10% di margine verrà allocato ai Paesi dove quei guadagni sono effettivamente realizzati e lì verranno anche tassati.

Si tratta di un accordo che metterà fine alla pratica di dichiarare i profitti in paradisi fiscali, ovvero quei Paesi in cui il livello di tassazione è al minimo. In questo modo le multinazionali come Amazon, Google, Facebook, Apple e tante altre aziende, dovranno pagare una tassa di almeno il 15% (che potrà essere anche più alta in alcuni Paesi) e saranno costrette a dichiarare i profitti nel Paese in cui sono stati effettivamente generati, pagando l’aliquota del Paese.

Facebook, Google ed Apple infatti, hanno una sede in Irlanda dove l’aliquota è tra le più favorevoli al mondo. Si parla del 12,5% + svariati ulteriori incentivi che possono ridurla fino al 4,8%. In questo modo le aziende riescono ad accumulare tantissimi soldi ma con la Global Tax tutto questo finirà. Infatti, per i profitti generati dall’Italia, Apple e simili dovranno versare il 22% di aliquota, come fanno tutte le imprese locali, per i profitti generati dalla Spagna, bisognerà versare il 21% di aliquota, e così via per tutti gli altri Paesi.

Il nostro Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha commentato:

E’ un passo storico verso una maggiore equità e giustizia sociale per i cittadini.

Gentiloni ha continuato:

I vincitori di questa crisi devono dare il loro contributo.

Alludendo appunto ad Amazon, Google, Facebook, Apple ed altre aziende che hanno visto balzare i loro profitti proprio a causa dei cambiamenti di abitudini introdotti con la pandemia e i lockdown.

Tutto questo avrà un impatto positivo non solo sul piano economico ma anche in maniera più generale sul clima politico e sociale.

La global tax è stata approvata dal G7 ma è ancora in attesa di approvazione da parte del G20. Ci sono però tutte le premesse affinchè diventi operativa e nel momento in cui questo accadrà, scomparirà la digital tax nei Paesi in cui è presente (tra cui l’Italia).

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button