PUBBLICITÀ
Apple TVHomePodNotizie

Gurman sul futuro di Apple TV: la strategia di Apple è debole e non filtra ottimismo

Supportato dalle dichiarazioni di alcuni dipendenti Apple, il giornalista di Bloomberg getta ombre sul futuro del set-top box.

La strategia di Apple circa i suoi hardware per l’intrattenimento in salotto è debole e la sua visione in questa fetta di mercato è poco coerente. È questo il quadro per nulla idilliaco dipinto da Mark Gurman nel suo ultimo report.

Quest’anno Apple TV ha ricevuto un sostanzioso aggiornamento, il Siri Remote – ad esempio – è stato completamente ridisegnato. Nel frattempo però, a marzo 2021 è giunta anche la notizia del pensionamento (anticipato?) del modello full-size di HomePod. Il motivo? Concentrarsi unicamente sullo smart speaker in versione mini, che dalla sua ha anche un costo più accessibile (99,99 euro in Europa).

È errato tuttavia pensare che Apple sia attualmente ferma e che non abbia nulla in agenda. Secondo insistenti rumor, infatti, l’azienda di Cupertino starebbe pensando ad un dispositivo totalmente nuovo, un mix tra HomePod e Apple TV, con un display tutto suo e la FaceTime Camera. Vedrai mai la luce? Forse nel 2023.

A gettare ombre sui programmi di Apple ci ha pensato nelle ultime ore Mark Gurman, il giornalista di Bloomberg molto attento all’universo del gigante californiano. Gurman, nella sua newsletter Power On, afferma che secondo alcuni ingegneri Apple da lui raggiunti, l’azienda guidata da Tim Cook non avrebbe le idee chiare sulla strategia per il mercato di cui fanno parte Apple TV e HomePod.

Per Gurman, il set-top box starebbe faticando e non poco a trovare il suo spazio in un settore dominato da alternative affidabili e decisamente più economiche fornite, ad esempio, da Amazon e Roku. Se vuole dire la sua in questo mercato, Apple deve seguire l’esempio della concorrenza. È questo, in sintesi, il pensiero di Gurman.

E voi siete della stessa opinione di Gurman? Apple deve davvero cambiare strategia e puntare su dispositivi più economici?

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button