Notizie

iCloud può riattivare un vecchio account MobileMe?

Se avete un account MobileMe scaduto, al quale magari avevate associato un nome che vi piacerebbe tornare ad utilizzare, questa notizia potrebbe interessarvi: sembra, infatti, che tutti i vecchi account MobileMe siano stati trasferiti su iCloud.

Come già detto nei giorni scorsi, iCloud, il nuovo servizio di storage targato Apple, sarà totalmente gratuito a differenza di MobileMe che, se ben ricordate, costava $99 all’anno. Adesso, senza pagare un centesimo, il vostro vecchio login per MobileMe verrà riconosciuto come iCloud Apple ID e sarete in grado di accedere nuovamente a mail, dati e calendari che, secondo 9to5mac.com, funzionano perfettamente con le applicazioni native.

L’accesso, in realtà, è già consentito a tutte quelle persone che dispongono del software beta abilitato per iCloud come, ad esempio, iOS 5 o Lion. Sfortunatamente, com’è stato riportato da chi ha avuto modo di provare quanto appena detto, sembra che tali servizi non siano fruibili via web; nessuna delle web apps me.com, infatti, funzionerà inserendo i dati del vecchio account MobileMe. Considerando che, finora, la probabilità di accedere nuovamente a questi account era pressoché inesistente, la notizia non è poi così sconfortante.

Apple, come riportato da The Loop, potrebbe infatti decidere di realizzare web apps per iCloud grazie alle quali, non appena il servizio sarà attivo, tutti gli utenti che hanno abbandonato MobileMe dopo il primo anno, potranno tornare ad utilizzare il proprio account scaduto. Per avere maggiori informazioni a riguardo, non possiamo far altro che aspettare il lancio ufficiale di iCloud previsto per il prossimo autunno. Vi terremo aggiornati.

Via | AppAdvice

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!