Notizie

Andy Miller, il capo di iAd, ha rassegnato le sue dimissioni da Apple!

Il vice presidente del mobile advertising iAd, Andy Miller, sta progettando di lasciare l’azienda, secondo quanto dichiarano fonti informate sui fatti. Miller – che ha venduto Quattro Wireless, l’azienda che fondò nel 2006, ad Apple nei primi mesi del 2010 per 275 milioni di dollari – diventerà general partner di Highland Capital, società con sede a Boston che finanziò Quattro Wireless.

La comunicazione ufficiale non è ancora stata rilasciata, ma Apple starebbe già cercando un sostituto di Miller per l’amministrazione di iAd, la piattaforma pubblicitaria di cui lo stesso Steve Jobs va molto fiero. All’interno di  Highland Capital, Miller si occuperà di una serie di investimenti in campo digitale dal suo ufficio nella Silicon Valley.

Purtroppo gli investitori e gli sponsor non sono così entusiasti della piattaforma, sin dal lancio nel 2010. Viene criticato infatti il controllo troppo rigido nell’ideazione e realizzazione degli spot, nonché i prezzi elevati richiesti dal colosso di Cupertino, anche se l’azienda ha ultimamente cercato di garantire maggiore flessibilità.

D’altronde la pubblicità sui dispositivi mobili è un mercato abbastanza grosso ed è destinato a crescere nel tempo. Come ha recentemente riportato il Wall Street Journal,  negli Stati Uniti nel 2010 sono stati spesi 743.1 milioni di dollari per il mobile advertising, che messi a confronto con i 416 milioni di dollari spesi nel 2009, corrispondono ad un incremento del 79%.

Via | AllThingsD

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!