Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Notizie

Niente Apple Store in Galleria: gli spazi andranno a Prada 

Si è svolto oggi il bando del Comune di Milano per la concessione dei locali attualmente occupati da McDonald’s e l’esito per Apple è stato negativo. Le società che hanno partecipato al bando sono state Apple, Gucci e Prada. Prada che ha proposto l’offerta migliore e quindi il sogno di Steve Jobs di creare un’ Apple Store in Centro a Milano per ora rimarrà nel cassetto.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

La decisione è stata presa dalla Commissione Gare di Palazzo Marino che dopo aver valutato le offerte dalle tre società, ha preferito la casa di moda Prada, che ha già il suo negozio storico sul lato opposto dell’Ottagono.

Il sogno di aprire il 10° Apple Store nel cuore di Milano è dunque svanito, anche se da diverso tempo Apple sta cercando un immobile in zona Duomo per aprire un proprio negozio all’altezza degli altri 300 presenti in tutto il mondo. Dati alla mano Prada ha sbaragliato la “concorrenza” della casa di Cupertino e di Gucci con un rialzo di oltre il 150% dei canoni di base imposti per la proprietà posta su otto livelli (dal piano terra al sesto piano compreso l’ammezzato) oltre al seminterrato, per una superficie complessiva di 4.907 metri quadrati.

Personalmente trovo davvero strano che Apple non abbia fatto questo grande investimento, considerando che è una delle poche aziende che non risente della crisi economica che sta investendo il nostro paese.

Via | Corriere Della Sera

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.