In Siria è stato bandito l’utilizzo dell’iPhone per via delle sue caratteristiche multimediali. Il governo ha adottato questa misura per combattere i manifestanti che stanno utilizzando i Social Network per condividere le attuali scene di violenza.

Foto, video e Social Network sempre a portata di mano infastidiscono il governo Assad che ha deciso di non permetterne più l’utilizzo.

Come l’iPhone molti altri smartphone possiedono le stesse caratteristiche, ma solo il melafonino Apple sembra essere stato vietato. Da oggi le autorità avranno il potere di ritirare tutti i dispositivi dei trasgressori.

Inoltre il governo siriano avverte che giornalisti e turisti che si faranno trovare con un iPhone in mano saranno accusati di spionaggio e consegnati alle autorità.

Nel frattempo il padre biologico di Steve Jobs,  Abdulfattah John Jandali, ha aderito al movimento di protesta tramite YouTube.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

" />

Via | 9to5mac