Notizie

iOS e Android adesso controllano l’80% di vendite di smartphone in USA

NPD, attraverso ricerche di mercato, ha annunciato il crescere delle tendenze delle vendite negli Stati Uniti riguardo gli smartphone. Ovviamente il numero di dispositivi va sempre aumentando con gli anni, ma soprattutto si nota la forte crescita di iOS e Android che rappresentano ormai l’80% di tutto il mercato di smartphone.

Ross Rubin, direttore esecutivo del NPD Group ha dichiarato:

Lo scenario competitivo per gli smartphone, che è stato rimodellato da Apple e Google, ha costretto ogni fornitore principale di smartphone di andare avanti con le produzioni per raggiungere gli altri; per molti di loro, il 2012 sarà un anno critico se le loro produzioni si sono affermate con efficacia.

Le quote di mercato sono vertiginosamente cambiate ogni anno dal 2006. Dal lancio di iPhone nel 2006, le quote di OS come Windows Mobile che allora era abbastanza diffuso, sono crollate in modo impressionante. Anche Palm, ad oggi praticamente scomparsa, scese al 17%. Cinque anni più tardi, tutte queste piattaforme e i loro successori hanno visto le loro azioni ridursi esponenzialmente, mentre iOS e Android hanno effettuato il procedimento inverso.
Inutile ammettere che ormai gran parte di mercato di smartphone è legato al marchio della mela e all’OS di casa Google, i valori sono sempre più in crescita, sia per l’uno che per l’altro.  Chi vuole mettersi al passo, dovrà battere questi due colossi.

Via | Macrumors

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!