Il neo presidente e CEO di Sony Computer Entertainment, Kazuro Hirai, ha dichiarato in una recente intervista al sito giapponese AV Watch che la compagnia starebbe studiando il lancio del proprio sistema operativo per smartphone e tablet.

La commercializzazione della nuova console PSvita potrebbe servire non solo al rilancio del settore dell’intrattenimento portatile ma anche a rilevare futuri sviluppi del sistema Vita OS. Hirai ha dichiarato che Vita OS non è solo un sistema operativo finalizzato al gioco. Il sistema operativo montato sulla nuova console offre molto di più rispetto alle precedenti versioni e questo potrebbe portare all’espansione in settori quali tablet e smartphone.  Lo stesso CEO conferma che Vita OS è stato progettato per essere espandibile ad altri dispositivi.

Gli sforzi intrapresi dalla compagnia nel settore degli smartphone, tramite la  joint-venture Sony-Ericsson, non si sono rivelati un grande successo. Nonostante l’utilizzo di Android e gli ottimi successi di vendita del modello Xperia, il gruppo ha chiuso il 2011 con una perdita di 247 milioni di euro, lasciandosi sopraffare dalla concorrenza.

La joint-venture è stata sciolta nel Dicembre del 2011, quanto Sony ha deciso di rilevare la quota di Ericsson per circa 1 miliardo di dollari. A seguito dell’accordo Sony è diventata proprietaria anche di alcuni brevetti,in precedenza di proprietà dell’azienda svedese, che potrebbero essere indispensabili per la creazioni autonoma di smartphone. Per il 2012 Sony punterà molto anche sul PlayStation Suite, il sistema che consente di portare i giochi Playstation sulle piattaforme Windows e Android.

Sony implementa il sistema Android sui suoi dispositivi mobili (Sony Ericsson) e sui recenti tablet modello S e P. La creazione di un proprio OS potrebbe quindi servire a distaccarsi dal sistema di Google e procedere autonomamente nel mercato.

 Via | Macitynet