Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Il DoJ approva l’acquisto dei brevetti Nortel e Novell da parte di Apple

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Dipartimento di Giustizia statunitense dà il via libera all’acquisizione da parte di Apple di vari brevetti proprietà di Novell e Nortel.

Si è chiusa l’indagine del DoJ (Department of Justice) aperta per motivi di antitrust riguardante la volontà di Apple di entrare in possesso di diversi brevetti appartenenti a Nortel e Novell. Durante il procedimento, Apple si è impegnata a licenziare la proprietà intellettuale considerata standard dell’industria sotto termini “giusti, ragionevoli e non discriminatori”, i famosi FRAND terms, oltre a promettere di non chiedere ingiunzioni per prodotti che dovessero violarli. Il benestare non significa, comunque, che i burocrati del DoJ abbiano abbassato la guardia su Apple:

Alla luce dell’importanza di quest’industria per i consumatori e le complesse problematiche create dalla sovrapposizione di diritti di proprietà intellettuale e legge antitrust, unite all’incertezza d’uso dei diritti acquisiti, la divisione continua a monitorare i SEP [standard essential patents – brevetti riconosciuti standard e quindi essenziali, ndr] nel campo dell’industria mobile, in particolare nei mercati pc, tablet e smartphone. La divisione non esiterà a prendere le decisioni appropriate nell’ottica di fermare ogni uso anti competitivo dei SEP.

L’acquisizione, che potrebbe essere costata al consorzio di società compratrici (tra cui Microsoft, RIM e Sony) fino a 4,5 miliardi di dollari, include i diritti su tecnologie davvero interessanti riguardanti LTE (Long Term Evolution, o anche 4G), reti mobili, voce, traffico dati e semiconduttori.

Non a tutti è andata bene come ad Apple, comunque: Microsoft ha ad esempio dovuto “aprire” i brevetti acquistati all’interno della cordata poiché ritenuti pericolosi per l’esistenza di Linux dal Dipartimento di Giustizia.

 Via | iMore

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.