Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple non concede favori nemmeno alle celebrità
Notizie

Apple non concede favori nemmeno alle celebrità 

Mentre molti produttori di smartphone lottano per aggiudicarsi un testimonial famoso, anche concedendo in anteprima i loro dispositivi per la costruzione della campagna pubblicitaria, Apple mantiene sempre la propria filosofia. Anche Shaquille O’Neal osserva che le pubbliche relazioni di Apple sono talmente rigide che tutti quanti, siano celebrità o non, sono posti sullo stesso piano.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Bradley Frank, un pubblicista che è stato coinvolto nella campagna pubblicitaria di successo di Old Spice, ha fornito un’interessante dichiarazione su cosa vuol dire lavorare in prossimità di Apple:

Quando abbiamo girato l’ultima campagna pubblicitaria di Old Spice con Isaiah Mustafa, Apple stava girando lo spot pubblicitario dell’iPad 2 nello studio di registrazione appena dopo il nostro. Abbiamo cercato di sbirciare un po’, ma era come se ci fossero delle guardie con una mitragliatrice all’ingresso. Avevano addirittura nomi in codice. Era come aver a che fare con la CIA.

Anche se tutto questo in generale potrebbe essere vero, ci sono state delle rare eccezioni, come quando Stephen Colbert ha mostrato l’iPad originale ai Grammy Awards 2010anche se quasi certamente non sarà riuscito a tenerlo.

Sui nuovi prodotti Apple aleggia sempre un alone di mistero, ma una volta che questi vengono presentati, iniziano a comparire copiosamente all’interno di film (come Mission Impossible III) o serie TV. C’è anche da dire che i prodotti Apple si vendono da soli e non si ha certo il bisogno di Hollywood per promuoverli.

Gli unici al di fuori del processo produttivo che sembrano poter avere iPhone e iPad in anticipo rispetto alla data di rilascio ufficiale sono i media di alto profilo come All Things Digital, anche se ricevono i dispositivi solo uno o due giorni prima del lancio ufficiale.

Via | iMore

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.