Notizie

Apple annuncia che le condizioni lavorative nelle aziende fornitrici sono migliorate

Apple ha recentemente pubblicato i risultati dell’analisi di alcuni rapporti di ricerca, riguardanti le condizioni di lavoro degli operai delle aziende fornitrici e sembra che le cose stiano cambiando, in meglio. Infatti la società di Cupertino afferma che la quantità del lavoro straordinario si è ridotta di molto.

Infatti una delle maggiori preoccupazioni riguarda il numero di ore settimanali dedicate al lavoro. In passato, questo problema è stato indicato come una delle cause dei suicidi all’interno della Foxconn. Dal report di Apple è possibile leggere che:

“Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri fornitori per tenere sotto controllo il numero di ore di lavoro settimanali degli operai. I dati settimanali, raccolti a Gennaio, di circa 500.000 lavoratori mostrano che l’84% lavora rispettando il limite di 60 ore settimanali del nostro codice di condotta. I dati raccolti a Febbraio indicato che la quota di lavoratori che rispetta il limite delle 60 ore è cresciuta, arrivando all’89% del totale. Gli operai, in media, lavorano per 48 ore alla settimana. C’è stato un sostanziale miglioramento rispetto ai risultati precedenti, ma possiamo fare di più. Continueremo a condividere i nostri progressi pubblicando i dati che riceveremo ogni mese.”

Se queste dichiarazioni sono realmente vere, sarebbe davvero un’ottima notizia. Quindi speriamo che la situazione sia in discesa e si vada verso un equo trattamento dei lavoratori.

Via | iClarified

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!