Lunedì, HTC ha acquisito il 20% delle quote di SyncTV, un servizio per lo streaming video dedicato ai dispositivi mobili. Il servizio è già disponibile per smartphone iOS e Android e potrebbe quindi diventare realtà anche sugli smartphone HTC.


HTC ha inoltre acquisito la licenza per utilizzare la tecnologia per la distribuzione dei contenuti video detenuta da Intertrust e basata sul software Marlin DRM. Sembrerebbe intenzionata a creare un robusto ecosistema di servizi audio e video come quello creato da Apple e Google.

L’acquisizione di questa quota di mercato sembrerebbe essere arrivata pochi giorni dopo il discorso di HTC riguardo il possibile acquisto di MOG utilizzando Beats Audio come proxy.

La nuova linea di smartphone One non sembra quindi l’unico interesse di HTC, che punta ad offrire all’utenza una suite di servizi fruibile tramite i propri smartphone.

Via | Electronista