Notizie

L’accordo Foxconn – Apple potrebbe aumentare i costi degli altri prodotti hi-tech

Per migliorare le condizioni di lavoro di circa 1,2 milioni di dipendenti dell’ODM che rifornisce Apple, Foxconn, potrebbe spingere altri giganti americani dell’hi-tech ad interrogarsi sulle condizioni dei lavoratori stranieri che operano nella loro filiera. Per questa ragione, anche se l’accordo dovrebbe avere un impatto trascurabile sui prezzi di vendita degli iPad e degli iPhone di Apple prodotti da Foxconn, gli analisti non escludono degli effetti importanti sul costo di produzione di prodotti di altri gruppi industriali.

Il presidente di Fair Labor Association (FLA), dichiara:

Apple e Foxconn sono i due principali attori del mercato ed hanno deciso di iniziare questo cambiamento, ponendosi come punto di riferimento del settore”

L’ONG ha rilevato diverse irregolarità e violazioni del codice del lavoro, spingendo Apple e Foxconn ad applicare nuove norme per diminuire le ore di straordinario ed aumentare i salari. Secondo un sondaggio condotto su 35.000 lavoratori dipendenti, un operaio in Foxconn lavora oltre 60 ore alla settimana e, a volte, oltre 11 ore al giono senza interruzione. Foxconn si è impegnato a ridurre le ore di lavoro (da 60 a 49), ad assumere nuovi operai ed alzare i salari.

Il CEO di HP Meg Whitman, ha dichiarato:

Se i costi della manodopera in Foxconn aumenteranno, anche i prezzi dei prodotti finiti saliranno di qualche dollaro/euro prima di giungere sul mercato”

Saremo disposti dunque a spendere qualche dollaro o qualche euro in più sui nostri gadget tecnologici, al fine di donare una vita più dignitosa agli operai che li costruiscono?

Via | TheCinaTimes

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!