Notizie

Un ex Symantec a capo della divisione tasse di Apple

Essere una società come Apple significa sì ricevere molti onori, ma anche avere molti oneri. Uno di questi è certamente quello di pagare le tasse, e anche in questo campo sono necessari gli uomini migliori, ecco perché Apple ha assunto un ex Symantec a capo della divisione fiscale.

Il nuovo responsabile del dipartimento che si occupa di dialogare e versare tasse e imposte al fisco si chiama Phillip Bullock e proviene, come avevamo anticipato, da Symantec, compagnia che l’aveva assunto nel 2006.

La notizia arriva da un documento della SEC (Securities and Exchange Commission), che evidenzia come il passaggio non sia stato dettato da problemi con il precedente datore di lavoro, piuttosto dall’appetibilità del nuovo:

Phillip A. Bullock, che era stato nominato Capo Contabile di Symantec nel settembre 2009, ha annunciato che lascerà la Compagnia per guidare il dipartimento tasse di Apple, Inc, e non a causa di qualche conflitto con la Compagnia su questioni riguardanti le operazioni della Compagnia, le sue politiche o pratiche.

L’uomo ha un’esperienza pluriennale nel settore, avendo lavorato prima in un piccolo studio di consulenza fiscale poi, dal 2006, come V.P. of Tax and Trade Compliance, dal 2007 come analista dei rischi, infine come Capo Contabile nel 2009.

L’assunzione di Bullock è la terza, nel corso del 2012, ad essere di una certa rilevanza: Apple si era già aggiudicata John Browett di Dixons per la sua divisione retail e Robin Burrowes da Microsoft Xbox per il marketing di App Store.

Via | TNW

Tag

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!