Notizie

Google ed Apple: nel 2013 c’è chi scende e c’è chi sale

Ormai tutti conoscono la situazione della società di Cupertino, la quale sta affrontando un periodo di crisi borsistica abbastanza prolungato. Anche la capitalizzazione di mercato della società è calata di conseguenza, ma la curiosità che vi racconteremo oggi riguarda un’altra situazione: l’andamento delle azioni AAPL e Google nel 2013.

upload-1

Il grafico mostra l’andamento delle  due società quotate in borsa, esaminando il periodo Settembre 2012-Febbraio 2013. Come potete notare, l’andamento è per la maggior parte speculare, entrando nel cosiddetto “gioco a somma zero” nel mese di dicembre dello scorso anno. La tendenza continua ancora oggi, e mentre Google sale, Apple continua a scendere.

screen20shot202013-03-0620at2010-03-3120am-1

Il grafico sovrastante rappresenta una situazione più specifica del 2013, mostrando chiaramente che quando la quotazione di Google sale, quella Apple scende e viceversa. Il divario tra le due società è il più ampio mai registrato sin dal giugno del 2005. Le azioni di Google sono salite del 35% nell’ultimo anno, mentre quelle Apple sono scese del 21%.

Google ora è nettamente in vantaggio sulla società di Cupertino, anche se quest’ultima ha acora parecchi assi nella manica. Apple punta tutto sul famigerato iWatch e nelle presentazioni del nuovo iPad 5 ed iPhone 5S. L’andamento della società dipenderà dal successo o meno di questi prodotti, e dall’entusiasmo generale che scaturiranno presso il pubblico.

Voi cosa ne pensate?

Via | 9to5mac

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!