Notizie

Non è facile raggirare il Touch ID, potete dormire sonni tranquilli

Esattamente due giorni fa, un gruppo di hacker tedeschi è riuscito a raggirare il sistema che sta dietro il Touch ID grazie alla fotografia del polpastrello. Sebbene sia un metodo funzionante, è molto difficile metterlo in atto: è tutto spiegato nel video che vi stiamo per mostrare.

Schermata 2013-09-25 alle 09.27.43

Secondo quanto spiegato dall’esperto di sicurezza Marc Rogers, per ricreare l’impronta digitale ci vuole più di un giorno, e sebbene generalmente non sia poi così difficile bypassare il Touch ID per gli esperti del settore, sono necessarie comunque apparecchiature di un certo livello che non tutti i “ladri di iPhone” hanno.

Tutto il processo dura all’incirca 30 ore e richiede, oltre ad apparecchiature dal costo complessivo di qualche migliaio di euro, anche tanta pazienza, una buona dose di competenza e dispendiosa ricerca. Per non parlare del fatto che è necessario acquisire la nostra impronta con uno scanner, lavorarla al computer, stamparla su un foglio trasparente e fare tutto quello che vi avevamo già raccontato nell’articolo precedente.

Insomma…un procedimento più accademico che “criminale”, non trovate?

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!