Notizie

A breve non esisteranno più siti che monitorano la disponibilità degli iPhone nei magazzini Apple

E’ stato bello finché è durato” ha detto Mordy Tikotzky, gestore del sito Apple Tracker che, come molti altri siti del genere, sono stati chiusi.

PUBBLICITÀ

Apple-Tracker

Apple Tracker era una semplice applicazione Web che consentiva di controllare l’inventario Apple al fine di aiutare i potenziali acquirenti scoprire quali Apple Store avevano in magazzino i vari prodotti del colosso di Cupertino, come ad esempio l’iPhone 5S oppure l’iPad Air.

Nella giornata di ieri, Apple ha chiesto la chiusura di questo e molti altri siti. Il motivo è semplice: tutti quanti acquisiscono dati violando alcune regole di Internet Service Terms of Use e di Heroku Acceptable Use Policy. Questi due regolamenti vietano “l’utilizzo di programmi, algoritmi o metodologie per accedere, acquisire, copiare o monitorare dati o parti del sito Apple.com, nonchè il rispetto di leggi e ordinanze relative all’esportazione di dati o software”.

In sostanza Apple Tracker copiava dei dati da Apple.com, perciò la richiesta di chiusura da parte del colosso di Cupertino era inevitabile.

Via | Appadvice

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button