Quando Apple ha presentato il nuovo chip a 64 bit su iPhone 5S (e poco dopo introdotto anche in iPad Air e iPad mini con display retina) tantissimi concorrenti si sono espressi in merito, tra cui un portavoce di Qualcomm, affermando che fosse soltanto “una trovata di marketing” con “zero benefici”. Oggi, è arrivata la smentita.

64bit

“Il chip di Apple a 64 bit è stato un colpo a lo stomaco per tutti noi” dichiara il dipendente Qualcomm. “Non solo per noi, ma per tutti. Siamo rimasti a bocca aperta, storditi, impreparati. Non porterà grosse differenze di prestazioni al momento, ma presto i software ne beneficeranno; da quando Apple l’ha presentato, si è scatenato il panico tra le aziende concorrenti”.

Sia Samsung che Qualcomm hanno già annunciato che i prossimi dispositivi monteranno un processore a 64 bit.

Via | CultOfMac