Notizie

Tragedia a New York: una ragazza muore in metropolitana per recuperare il proprio iPad

Come alcune statistiche hanno recentemente dimostrato, gli utenti tengono sempre più ai loro device al punto che alcuni li scambierebbero volentieri la propria migliore amica. In un mondo in cui, forse dato il costo elevato, il pensiero di danneggiare il proprio tablet o smartphone crea veri e incuranti attacchi di panico, una giovane ragazza a New York perde tragicamente la vita.

ipad

Aracelis Ayuso, 21 anni, aspettava la metropolitana e, come probabilmente facciamo tutti noi, ingannava il tempo utilizzando il proprio iPad. Improvvisamente però, il device le è sfuggito di mano provocando quella serie di goffi gesti che tutti avremmo automaticamente compiuto per impedire che il device toccasse il suolo.

iPad-train

Sfortunatamente questi gesti maldestri l’hanno fatta precipitare sui binari della metropolitana e il conducente, non riuscendo ad attivare il freno in tempo, ha investito la ragazza causandone la morte.

Tragedie di questo tipo, non fanno altro che ricordarci che a causa dei nostri device il nostro sguardo è perennemente rivolto verso il basso e, come il video Look Up ci ha insegnato, dovremmo alzare lo sguardo più spesso e iniziare a godere del mondo.

Via | Redmondpie

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!