Oggigiorno la situazione in Russia è quanto mai particolare e instabile. Lo spionaggio in questi casi è più che temuto, e stando a quanto riportato da Reuters, sembra che la Russia abbia chiesto ad Apple di fornire al governo l’accesso al codice sorgente della società al fine di assicurarsi che i suoi dispositivi iOS e Mac non vengano utilizzati per tali fini.

codice-sorgente-apple

Secondo il rapporto, la proposta è stata fatta all’inizio di questo mese, quando un dirigente Apple ha incontrato in Russia Nikolai Nikiforov, ministro delle Comunicazioni, e altre figure governative:

Il fatto che due delle aziende tecnologiche più importanti del mondo rivelino alcuni dei loro segreti commerciali più importanti può essere legato alle discussioni tra Stati Uniti e Europa circa alcune sanzioni più severe contro la Russia a causa del suolo ruolo in Ucraina… La proposta russa è stata fatta la settimana scorsa, quando il ministro dell Comunicazioni Nikolai Nikiforov ha incontrato il general manager Apple Peter Engrob Nielsen e Vyacheslav Orekhov, il direttore amministrativo della SAP russa.

La richiesta di accesso al codice sorgente è stata inoltrata anche a SAP, noto produttore di software, come riporta Reuters: “E’ stato detto che la proposta è stata pensata appositamente per garantire i diritti dei consumatori e degli utenti aziendali per la riservatezza dei propri dati personali, così come la sicurezza dell’intero Stato“.

Per il momento Apple e SAP non hanno ancora commentato l’accaduto, ma vi aggiorneremo nel caso in cui ciò accada.

Via | 9to5Mac