iPhoneNotizie

Teardown dell’ A8: Apple riduce le dimensioni e potenzia il suo processore

Apple è da sempre molto restia a comunicare i dettagli sui suoi prodotti e sopratutto su i loro componenti. Grazie al duro lavoro del team di Chipwork, è ora possibile scoprire cosa nasconde A8, il nuovo processore montato su iPhone 6 e iPhone 6 Plus destinato anche alla prossima serie di iPad.

teardown a8

In seguito all’esame di Chipwork, possiamo vedere come il nuovo processore non preveda un semplice potenziamento, ma una rivisitazione pressoché totale dell’architettura del device.

Grazie al nuovo metodo di costruzione e assemblaggio a 20 nanometri di TSMC, se avesse voluto mantenere le stesse performance di A7, Apple avrebbe potuto diminuire lo spazio occupato dal suo processore del 50%. L’attuale A8 è invece solo il 15% più piccolo rispetto a A7.

Il numero dei transistor è quasi raddoppiato a circa 2 miliardi, dato già dichiarato durante il keynote di presentazione di iPhone 6.

Un’esame accurato delle GPU, inoltre, svela che queste non sono 6 come si pensava ma bensì 4. Per quanto riguarda il loro modello, dovrebbero trattarsi di GPU PowerVR GX6450 di Imagination Technologies, diretto successore del precedente modello  PowerVR6430 integrato in A7.

Dal punto di vista del posizionamento invece, il processore dual core AMRv8 a 64bit e le GPU si sono scambiati di posto.

Agli occhi degli esperti pare lodevole il lavoro rapido che Apple ha fatto nel potenziare A7 riducendone al contempo le dimensioni, un progresso ancora più notevole se si pensa che fino a pochi anni fa Apple non godeva nemmeno di una sezione dedicata alla progettazione dei processori.

 

Tag

Continua a leggere..

5 Commenti

  1. Scusa forse sono stato un po’ brusco. Il fatto è che a precise perplessità tecniche non posso sentirmi rispondere come è bella Apple e come è brava Apple. Non mi interessa. Ho provato tutti e 3 i so mobile e ne ho scelto uno non Apple. Punto. Il fatto è che Apple a mio avviso mente su vari particolari tecnici, così come fa pubblicità ad un Iphone che non esiste (ha eliminato la fotocamera sporgente negli spot).
    Pubblicità ingannevole. Steve Jobs avrebbe licenziato qualche ingegnere e fatto cambiare il telefono. Cook la cancella nella pubblicità. A mio avviso Apple, per quanto produca prodotti ottimi, evoluti, costosi, di qualità, che funzionano egregiamente, continua a credere che tutti si bevano come cretini tutto quello che sparano. Per quanto riguarda il core M (prestazioni dichiarate doppie di uno Snap 800 quindi ciao A8 se saranno mantenute le promesse) arriverà di sicuro anche sui telefoni visto che è più piccolo dell’A8, non necessita di raffreddamento e credo (visto il processo produttivo) che consumi anche meno dell’A8.
    OK Ciao … devo andare.

  2. ok intel li ha presentati (senza contare che parliamo di processori per notebook e non per smartphone io non ho trovato tutte le caratteristiche che citi tu ma magari quello è colpa mia)! non ci sono altre cose che ti ho chiesto se non quella di riflettere sul fatto che le spec hardware non sono tutto…….non c’è bisogno che ti scaldi….si fa per parlare

  3. I core M a 14 nm sono stati presentati da giorni ( cerca con Google). Per le altre cose se non sai rispondere stai zitto.

  4. ciao quando avrai finito di elucubrare sulle caratteristiche tecniche va in un apple store e prova uno qualsiasi degli iphone esposti (anche i “vecchi” 5S e 5C) e capirai che è inutile fissarsi sulle spec tecniche le quali contano fino ad un certo punto ma è l’esperienza utente data dal connubio di hardware e software perfettamente armonizzati che conta!
    poi scusa ma per curiosità come fai a sapere così tante cose sui nuovi chip (i famosi broadwell) che intel ancora non ha presentato e che non sono ancora usciti? te lo chiedo perché sono seriamente interessato e magari sono io che mi sono perso qualcosa.

  5. Volevo chiedere se qualcuno poteva spiegarmi (anche l’autore dell’articolo) alcune cose:
    1) Il processore A8 contiene 2 miliardi di transistor su 89 mmq con processo a 20nm
    Il nuovo core M di Intel presentato da poco (dual core 64 bit) contiene 1,3 miliardi di transistor su 82 mmq con processo produttivo a 14 nm FINFET ( il più avanzato del mondo).
    Se conoscete la matematica vedete che non torna il n° di transitor dell’A8. Chi mente?. Io dico che non bisogna bersi tutto quello che Apple dice e di certo voi non li avete contati i transistor. Poi un miliardo (o 800 milioni) di transitor in più per così modesto incremento di prestazioni, io la chiamo una schifezza non un miglioramento. I minori consumi e calore sono dovuti al processo a 20 nm, merito di TMSC non di Apple.
    2) Non sapete che sono state raddoppiate le cahe istruzioni e dati da 32 a 64 k per core?
    3) Perchè Apple spaccia un datato microcontroller (non certo processore) Cortex M3 di fascia bassa (quelli delle lavatrici e dei forni a microonde…ci sono gli M4 più avanzati e presentati da poco gli M7) come l’avanzato “Coprocessore di Movimento M7 (o M8)”?

    Grazie

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!