Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Teardown dell’ A8: Apple riduce le dimensioni e potenzia il suo processore
iPhone

Teardown dell’ A8: Apple riduce le dimensioni e potenzia il suo processore 

Apple è da sempre molto restia a comunicare i dettagli sui suoi prodotti e sopratutto su i loro componenti. Grazie al duro lavoro del team di Chipwork, è ora possibile scoprire cosa nasconde A8, il nuovo processore montato su iPhone 6 e iPhone 6 Plus destinato anche alla prossima serie di iPad.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

teardown a8

In seguito all’esame di Chipwork, possiamo vedere come il nuovo processore non preveda un semplice potenziamento, ma una rivisitazione pressoché totale dell’architettura del device.

Grazie al nuovo metodo di costruzione e assemblaggio a 20 nanometri di TSMC, se avesse voluto mantenere le stesse performance di A7, Apple avrebbe potuto diminuire lo spazio occupato dal suo processore del 50%. L’attuale A8 è invece solo il 15% più piccolo rispetto a A7.

Il numero dei transistor è quasi raddoppiato a circa 2 miliardi, dato già dichiarato durante il keynote di presentazione di iPhone 6.

Un’esame accurato delle GPU, inoltre, svela che queste non sono 6 come si pensava ma bensì 4. Per quanto riguarda il loro modello, dovrebbero trattarsi di GPU PowerVR GX6450 di Imagination Technologies, diretto successore del precedente modello  PowerVR6430 integrato in A7.

Dal punto di vista del posizionamento invece, il processore dual core AMRv8 a 64bit e le GPU si sono scambiati di posto.

Agli occhi degli esperti pare lodevole il lavoro rapido che Apple ha fatto nel potenziare A7 riducendone al contempo le dimensioni, un progresso ancora più notevole se si pensa che fino a pochi anni fa Apple non godeva nemmeno di una sezione dedicata alla progettazione dei processori.

 

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.