Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple rimborsa i clienti con il problema dell’errata segnalazione di liquidi all’interno del device con 250$
iPhone

Apple rimborsa i clienti con il problema dell’errata segnalazione di liquidi all’interno del device con 250$ 

Nel corso della storia di Apple, non sono sporadici i casi in cui, a seguito di class action, la società si vede costretta a rimborsare i suoi utenti. Noto è ad esempio il caso del 2013 in cui Apple dovette rimborsare diverse unità di iPhone e iPod Touch per una cifra totale di 53 milioni di dollari. Un nuovo caso vede protagonista il sensore per segnalare la presenza di liquidi nel device.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

iphone danno da liquidi

Anche se i device coinvolti nell’accaduto non erano mai entrati a contatto con acqua o che, venivano infatti respinti dalla garanzia proprio perché il sensore rivelava la presenza di liquidi all’interno dello stesso.

la 3m, azienda produttrice del sensore incriminato, confermò in seguito che il sensore segnalava la presenza di liquidi anche in caso di umidità, dichiarazione a seguito della quale Apple rivide i suoi termini di controllo.

Fatto sta che gli utenti coinvolti nell’accaduto hanno comunque dovuto sostenere personalmente le spese di riparazione poiché scoperti dalla garanzia. Al fine di rimediare all’inconveniente e scongiurare conseguenze più costose, tali utenti hanno ricevuto, come si evince dalla foto,  un rimborso di circa 250 $.

water_damage_settlement_check

Via | Macrumors

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.