Notizie

Andy Rubin, il creatore di Android, lascia Google

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Andy Rubin non solo viene spesso chiamato “il papà di Android” ma ricopre anche il ruolo di vicepresidente della sezione d’ingegneria di Google. Giunge però la notizia che il creatore del sistema operativo di Google lasci l’azienda per dedicarsi ad un nuovo progetto. Dopo Hugo Barra, passato l’anno scorso a Xiaomi, il gigante della ricerca perde un altro dei suoi big.

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


andy rubin

Secondo il report del Wall Street Journal, Rubin si dedicherà ad una nuova start up nel campo hardware.

Il CEO di Google Larry Page ha comunque espresso i suoi migliori auguri a Rubin per il suo futuro ringraziandolo ad ogni modo di aver creato un progetto così importante che rende felici milioni di utenti.

Durante la sua carriera in Google, Rubin  ha inizialmente ricoperto il ruolo di capo della sezione Android passando poi nel 2013 alla divisione robotica, settore in cui Google sta investendo con diverse ricerche e acquisizioni come quella di Boston Dynamics (specializzata in robotica militare).

Nonostante il saluto di Rubin la divisione robotica rimarrà comunque una priorità dell’azienda che ne ha prontamente affidato il comando a James Kuffner.

Via | TheVerge

PUBBLICITÀ

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.


 

 

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.