Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Ecco perché Steve Jobs gettò il primo prototipo di iPod in un acquario
Notizie

Ecco perché Steve Jobs gettò il primo prototipo di iPod in un acquario 

Quando si parla di Steve Jobs, sono centinaia le storie di ex dipendenti che vengono raccontate in diverse interviste. Una delle più recenti, di Amit Chaundhary, è stata pubblicata sul portale Quora e spiega perché, sotto lo sguardo stupefatto del suo team di ingegneri, Jobs gettò il primo prototipo di iPod in un acquario.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

 ipad acquario steve jobs

L’aneddoto, se comparato con i precedenti finora ascoltati, è decisamente plausibile, rientra cioè nel comportamento apparentemente irragionevole di uno dei CEO più conosciuti della storia. Il gesto fatto da Jobs ai danni di uno dei prototipi di iPod, costato ore e ore di lavoro al suo team di progettisti, può sembrare apparentemente dispregiativo, ma a quanto raccontato dall’ex dipendente Amit Chaundhary nasconde molto di più.

Prima di annegare il prototipo, Jobs pesò iPod tra le mani decretando che il dispositivo era troppo grande. Gli ingegneri risposero che la progettazione effettuata era al massimo della sua miniaturizzazione. Fu a quel punto che Jobs decise, dopo alcuni momenti di silenzio, di immergere il prototipo. Una volta che delle bolle salirono a galla, Jobs affermò che se c’era dell’aria all’interno del dispositivo c’era anche dello spazio vuoto che andava ottimizzato.

Via | CultOfMac

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.