Proposta legge anti discriminazione in Alabama prende il nome di Tim Cook

04/12/2014

Apple è sicuramente una delle aziende più esposte agli occhi dei media a livello globale. Per quanto riguarda notizie appartenenti ad aspetti meno commerciali e inerenti al campo della tecnologia, risaltano nel web l’annunciata omosessualità di Tim Cook, nome ovviamente collegato all’azienda, e la conseguente decisione della Russia di rimuovere un monumento in onore di Steve Jobs. Le tematiche LGBT e il nome di Cook vengono ancora associate, questa volta oggetto della discussione è una proposta legge anti discriminazione.

tim cook

Patricia Todd, unico legislatore apertamente omosessuale dello stato dell’Alabama, ha deciso che da Marzo del prossimo anno farà qualcosa per tutelare insegnanti e dipendenti statali LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender) da discriminazioni di qualsivoglia tipo attraverso una proposta di legge che prenderà il nome del CEO di Apple Tim Cook.

Todd mira ad un’ampia revisione delle leggi anche in materia di educazione sessuale con particolare attenzione ai settori per cui è lecito insegnare ai bambini quanto i rapporti omosessuali siano un’offesa criminale.

Todd ha pensato di intitolare la sua riforma a Tim Cook per il discorso del CEO in occasione dell’inserimento nell’Alabama Academy of Honor (anche Cook è un cittadino dell’Alabama).

Apple, dal canto suo, inizialmente non aveva gradito la dedica, ma successivamente ha dato il suo consenso alla battaglia di Todd dichiarandosi onorata della dedica.

Via | Reuteurs

Apple è sicuramente una delle aziende più esposte agli occhi dei media a livello globale. Per quanto riguarda notizie appartenenti…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, seguici su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter e su Instagram, pronti a sorprenderti con belle foto. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.