Gli sforzi di Apple per fornire ai clienti la programmazione in diretta di emittenti locali negli Stati Uniti potrebbero ritardare i piani della società relativi al lancio, previsto per l’autunno, del servizio TV in streaming. Secondo Re/code, che cita dirigenti del settore, Apple non avrebbe ancora raggiunto un accordo per i contenuti con le emittenti, ed è quindi poco probabile che la società annunci il nuovo servizio già il mese prossimo, in occasione della WWDC.

appleserviziotv

Da Re/code:

Le ambizioni di Apple hanno complicato le negoziazioni con i network TV, perché molti di questi non sono proprietari di tutte le loro stazioni locali, e hanno una filiale o un sistema di franchising.

A Marzo il Wall Street Journal ha riportato che Apple prevede di svelare il suo servizio di TV in streaming alla WWDC, offrendo contenuti di ABC, CBS, Fox, ESPN e FX. Il servizio, secondo le ultime indiscrezione, avrà un costo mensile di 30-40$.

Via | MacRumors