Scarica la nostra App

iSpazio app

Resta in contatto con noi

Ascolta il nostro Podcast

ispazio podcast

Subscribe Now

* You will receive the latest news and updates on your favorite celebrities!

Trending News

Apple perde la causa relativa all’aumento dei prezzi degli e-book, dovrà pagare 450 milioni di dollari di danni
Notizie

Apple perde la causa relativa all’aumento dei prezzi degli e-book, dovrà pagare 450 milioni di dollari di danni 

La corte d’appello federale ha oggi confermato una decisione del 2013 che vedeva Apple giudicata colpevole di aver cospirato con alcuni editori per aumentare i prezzi degli e-book. Di conseguenza, la società dovrà pagare 450 milioni di dollari di danni.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

ibookstore

Ecco quanto scritto dal giudice Debra Ann Livingston (dal WSJ):

Concludiamo che il tribunale distrettuale ha correttamente deciso che Apple ha orchestrato una cospirazione con gli editori per aumentare i prezzi degli e-book.

I 450 milioni di dollari si aggiungeranno ai milioni di dollari che Apple ha speso per contenziosi e spese legali nel corso degli ultimi 3 anni. Nonostante tutti e 5 gli editori di libri abbiano raggiunto accordi individuali con il Dipartimento di Giustizia, Apple si è sempre dichiarata non colpevole.

Per ricordare quanto accaduto negli scorsi anni, nel 2013 il Dipartimento di Giustizia americano ha intentato una causa contro Apple e 5 grandi editori di libri per aver cospirato per aumentare i prezzi degli e-book. Apple è stata giudicata colpevole nel 2013, e da allora ha fallito più ricorsi, nel tentativo di ribaltare la decisione.

Via | iDownloadBlog

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Related posts

Commenti

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.