Notizie

ResearchKit contribuisce allo sviluppo del settore farmaceutico

ResearchKit è probabilmente noto a molti per il suo contributo alla ricerca in campo medico. A quanto pare la piattaforma Apple per la raccolta dei dati verrà utilizzata anche nel settore farmaceutico per lo sviluppo di nuovi farmaci di uso essenziale come i salvavita.

researchkit

Sono già molte le cause farmaceutiche che si avvalgono del supporto di ResearchKit per lo sviluppo di nuovi prodotti. Benché non sia ancora chiaro in che modo sfruttare al massimo i dati racimolati attraverso il programma Apple, i vertici a capo di questo progetto di ricerca e sviluppo sono fiduciosi che ResearchKit rappresenterà un elemento essenziale all’interno del settore ricerca e sviluppo farmaceutico.

I ricercatori possono sfruttare i dati raccolti sulla salute e sul benessere al fine di riuscire a carpire maggiori dettagli sulle patologie che si ha intenzione di curare. Basandosi sul codice open source, inoltre, gli sviluppatori possono creare nuovi moduli da integrare poi nel programma Research.

Tra quelli che appaiono più utili all’interno della ricerca farmaceutica troviamo il modulo dei sondaggi che, grazie ad un’interfaccia pre impostata, darà la possibilità di porre domande personalizzate agli utenti che saranno quindi a diretto contatto con gli sviluppatori, e il modulo delle attività attraverso cui  si possono invitare i partecipanti a compiere determinate attività che portano alla generazione di dati, raccolti grazie ai sensori dell’iPhone.

Via | 9to5Mac

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!