Il biopic “Steve Jobs” ha incassato fino ad oggi più di 2 milioni di dollari, secondo gli ultimi rapporti, ed è inoltre il film che ha incassato di più nel suo primo weekend di programmazione nel 2015, ovviamente in territorio statunitense. La pellicola riguarda strettamente la vita Steve Jobs, e per questo motivo non sono mancate le critiche.

aaronsorkin

Il film secondo molti presenta delle imperfezioni e delle incongruenze, aspetti confermati anche da Steve Wozniak, co-fondatore di Apple, e Andy Hertzfeld. Nonostante ciò, lo sceneggiatore Aaron Sorkin, accusato di aver fatto prevalere la libertà artistica sulla verità, ha rilasciato questa dichiarazione in difesa del suo operato:

Quello che vedete è una drammatizzazione di alcuni conflitti personali che [Steve Jobs] aveva nella sua vita, che rappresentano qualcosa, che ti danno un’immagine di qualcosa. Sono giuste? Io credo di si. La mia coscienza è pulita.

“Steve Jobs” è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 9 Ottobre, in Italia arriverà invece solo a Gennaio 2016.

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Via | 9to5Mac