App StoreApple

Rimosse da App Store le numerose applicazioni infette che rubavano dati personali degli utenti

Apple ha recentemente rimosso le numerose applicazioni infette, presenti sull’App Store cinese. Le applicazioni in questione permettevano di raccogliere ed inviare dati personali dell’utente, direttamente all’azienda che le aveva realizzate utilizzando un proprio SDK.

appstore

L’azienda cinese Youmi rubava i dati già da due anni, ma negli ultimi mesi hanno aumentato notevolmente la raccolta dei dati, compromettendo così la loro sicurezza. Le applicazioni infette erano in grado di raccogliere dati come gli indirizzi mail e altre credenziali dell’utente che le utilizzava. Tutti questi dati venivano poi inviati al server Youmi, che sono stati scoperti da Apple, grazie a SourceDNA.

L’azienda di Cupertino conferma che le applicazioni infette erano 256 e complessivamente hanno registrato ben un milione di download. Nonostante questo Apple rassicura sviluppatori e utenti, garantendo un’assistenza per i developers nella realizzazione di app ancora più sicure e invulnerabili a questo tipo d’attacchi.

Via | AppleInsider

Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Scopri cosa significa.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Back to top button

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!