iPhone

Soglie minime da raggiungere per sbloccare i pagamenti agli sviluppatori dell’AppStore?

Sta girando un rumor secondo il quale Apple non pagherà gli sviluppatori finchè questi non raggiungeranno un tetto minimo di 250$. Da questa notizia si sono subito scatenati moltissimi commenti non troppo felici. Ne scaturisce che se si crea un’applicazione e la si inserisce nell’AppStore facendola pagare soltanto $1, bisognerà venderne almeno 359 prima di portare a casa i primi guadagni.
Gli sviluppatori sono amareggiati soprattutto pensando al fatto che bisogna pagare una sottoscrizione di 99$ per poter partecipare ed inserire le applicazioni (che sono frutto di ore di lavoro), e dopo tutto questo bisogna attendere centinaia di vendite, prima di ricevere un piccolo (e doveroso) compenso. Penso che tutto ciò possa portare ad un’aumento dei prezzi da parte degli sviluppatori, che per giungere prima alla meta, venderanno le applicazioni per almeno 2$.
Dalla parte di Apple c’è da pensare che è una giusta manovra in un piano di business. A loro costa denaro il checking e il trasferimento di fondi in quantità, ed in continuità, (anche se comunque il 30% che prendono sulla vendita di ogni applicazione, dovrebbe servire proprio a quello). Il modello da adottare sarebbe quello di Google AdSense con un minimo di 100$, anche se molti sviluppatori ne desidererebbero uno di 50$ per ogni soglia. Maggiori informazioni e la conferma o la smentita di questo rumour verranno chiarite entro breve.

Continua a leggere..

Lascia un commento

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!