Apple

Apple ha acquisito LegbaCore per la sicurezza software e firmware

Anche se la notizia si è diffusa solo oggi, nello scorso mese di novembre, Apple ha portato a compimento l’acquisizione di LegbaCore, una società di consulenza per la sicurezza software e firmware.

legbacore

I dettagli e quali siano i piani di Apple con questa acquisizione non sono totalmente chiari ma i fondatori di LegbaCore, Xeno Kovah e Corey Kallenberg, stanno già lavorando a tempo pieno per l’azienda di Cupertino.

Tra le news del sito internet di LegbaCore infatti, già da novembre, è stato annunciato che la società non avrebbe accettato nuovi incarichi e di seguito una serie di tweet di Kovah hanno confermato il lavoro presso Apple.

Apple ha rivolto il proprio interesse verso LegbaCore quando la società, insieme al ricercatore Trammell Hudson, aveva scoperto il primo worm firmware con Thunderstrike 2, un malware che riesce ad insidiarsi nel firmware del sistema e delle periferiche connesse per replicarsi sui gadget con cui il Mac entra in contatto.

Thunderstrike 2 è in grado di resistere anche alla cancellazione del sistema operativo con conseguente reinstallazione perché attacca il firmware dei componenti del Mac ed Apple è corsa ai ripari rilasciando aggiornamenti sulla sicurezza che hanno risolto il problema.

L’acquisizione di LegbaCore non riguarda alcuna particolare tecnologia ma solo le competenze di Kovah e Kallenberg il cui talento sarà utile ad Apple per migliorare la sicurezza dei propri software e firmware.

Via | 9to5Mac

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!