Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Apple dovrà pagare $625 milioni a VirnetX per aver infranto dei brevetti su Facetime

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ proprio vero il vecchio proverbio, chi di spada ferisce, di spada perisce. E’ così, nonostante Apple si sia vista trionfare su molte delle cause in cui è stata coinvolta costringendo gli avversari a ingenti risarcimenti danni, pare che ora l’azienda di Cupertino stia assaggiando la sua stessa medicina per opera di VirnetX.

apple brevetti facetime

Nello specifico la disputa coinvolgerebbe le tecnologie che fanno funzionare FaceTime. Gli elementi oggetto della sanzione sono 4 brevetti di cui VirnetX rivendica la proprietà intellettuale, società che basa la sua attività proprio sulla registrazione indiscriminata di brevetti al fine di poterne rivendicare poi la proprietà intellettuale anche se non ha prodotti effettivi a cui applicarli.

Il tutto è nato nel 2010 a causa di alcune tecnologie riguardanti la tecnologia VPN on demand di iOS. Apple ha poi apportato delle modifiche ai suoi prodotti per sfuggire alla sanzione ma a quanto pare non è stato sufficiente.

Tale tecnologia è applicata a FaceTime in iPhone, iPad e Mac ma per gli stessi motivi VirnetX ha poi aperto diatribe anche con Cisco, Astra, NEC, Siemens e Microsoft.

Gli avvocati di Apple permetteranno il pagamento della somma?

Via | iClarified

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.