Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Notizie

Apple avrebbe violato alcuni brevetti di VoIP-Pal, che chiede 2.8 miliardi di dollari come risarcimento

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

VoIP-Pal ha annunciato oggi di aver intentato una causa contro Apple presso un tribunale distrettuale degli Stati Uniti a Las Vegas, Nevada. La società ha richiesto un risarcimento di 2.8 miliardi di dollari per la presunta violazione da parte di Apple di tecnologie brevettate relative alla comunicazione Internet.

imessage

Come è arrivata VoIP-Pal a chiedere una tale cifra per il risarcimento? Il calcolo è stato effettuato utilizzando un tasso di royalty dell’1.25% sulla base di una ripartizione degli utili netti stimati da Apple circa le vendite di tre dispositivi: iPhone (55%), iPad (35%) e Mac (10%).

VoIP-Pal, società con sede a Bellevue, può contare su oltre 12 brevetti registrati (altri in attesa) relativi alle tecnologie VoIP. Apple è stata accusata proprio di aver violato alcuni di questi con servizi come FaceTime e iMessage su iPhone, iPad e Mac.

Via | MacRumors

Contenuto bloccato. Devi accettare i cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a leggere..

Back to top button
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo. Qui NON TROVERAI MAI Pubblicità Video, Pubblicità con riproduzione automatica oppure Pubblicità che si sovrappongono allo schermo!

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.