Notizie

Spotify decide di vendere i dati degli utenti senza abbonamento agli inserzionisti

Se siete utenti di Spotify, amici e parenti non saranno gli unici che potranno controllare le vostre playlist. Infatti, la popolare piattaforma di streaming musicale ha deciso di vendere i dati degli utenti che non hanno sottoscritto l’abbonamento a società per pubblicità mirate.

iSpazioSpotifyParty

Gli inserzionisti avranno accesso ai dati di oltre 70 milioni di persone che utilizzando Spotify gratuitamente. In particolare, le società otterranno informazioni come età, sesso, genere musicale in ascolto e, ripetiamo, playlist.

Gli annunci pubblicitari dureranno dai 15 ai 30 secondi, interrompendo (come ormai siamo abituati) l’ascolto dei brani musicali. Si tratta in realtà di pratica utilizzata anche da altri colossi tech, come Google e Facebook.

Il bilancio di Spotify è attualmente in rosso, quindi questa mossa, da un punto di vista aziendale, è comprensibile. E voi, continuerete ad utilizzare questa piattaforma per ascoltare musica in streaming dopo questa “novità”?

Via | Engadget

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!