Alcuni mesi fa vi abbiamo parlato di un acquisto da parte di Apple verso la società LaLa.com, un servizio che permette l’ascolto integrale di un brano in streaming senza alcun costo. Dopodichè prevede un pagamento di soli 10 centesimi per tutte le riproduzioni successive, senza alcun limite ma sempre in streaming. Tutto questo potrebbe essere collegato ad un nuovo servizio in streaming legato, appunto, ad iTunes.

Michael Robertson, intervistato da TechCrunch, afferma che, piuttosto che un abbonamento basato sullo streaming, la Mela si starebbe preparando per consentire agli utenti di trasferire le loro librerie iTunes esistenti in alcuni server dedicati, permettendo così l’accesso ad una serie di dispositivi connessi ad internet (un po’ come avviene con MobileMe).

La nuova versione di iTunes, quindi, potrebbe essere in grado di introdurre questa nuova tecnologia installandola in più di 100 milioni di macchina semplicemente tramite un popup che avvisa sulla disponibilità di un aggiornamento. Robertson, inoltre, afferma che, mentre Apple avrebbe implementato tale funzionalità per proprio conto, essa avrebbe anche deciso di perseguire Lala al fine di accelerare il processo.

Tutto questo potrebbe essere presentato durante l’evento che si terrà il 27 Gennaio prossimo, vista la possibile introduzione della nuova suite iLife. Anche se iTunes, in questo caso, non c’entra più di tanto, il servizio potrebbe avere delle implicazioni anche per la nuova versione della suite sopra citata.

Via | MacRumors