Notizie

Huawei vuole superare Apple entro 4 anni

Dal 2011 Apple e Samsung sono indubbiamente i maggiori produttori di smartphone a livello globale. Negli ultimi sei anni il terzo posto in questa “classifica” è stato condiviso da numerosi produttori come Nokia, BlackBerry, Xiaomi e Huawei, ma negli ultimi mesi le vendite di quest’ultimo si sono dimostrate veramente degne di nota.

Secondo quanto riportato dai portavoce di Huawei, la famosa azienda cinese vuole superare Apple e Samsung entro il 2021. Attualmente Huawei è il primo produttore cinese di smartphone ed il terzo a livello globale. Apple e Samsung sono ancora piuttosto lontane, ma la vasta scelta offerta da Huawei ed un rapporto qualità/prezzo veramente invidiabile, ha permesso all’azienda di espandersi notevolmente. Superare due colossi come Apple e Samsung non sarà facile, ma è questo l’obiettivo principale dell’azienda cinese per i prossimi 4 anni. La loro capacità di effettuare questo importante passo si baserà sicuramente sull’innovazione dei loro prodotti, sempre più vicini ai dispositivi concorrenti.

In Europa Huawei è il produttore che ha registrato il numero maggiore di vendite in Portogallo e nei Paesi Bassi, mentre ha conquistato la seconda posizione in Italia, Polonia, Ungheria e Spagna. In Finlandia nel primo trimestre del 2016 Huawei ha venduto un totale di smartphone 10 volte superiore ad Apple, sempre stando ai dati emersi da IDC. Dati importanti, che sottolineano il successo del brand anche in Europa, oltre che nei paesi asiatici.

Via | MacRumors

Tag

Continua a leggere..

Continua a leggere con l'Infinite Scrolling


Queste linee blu separano gli articoli. Continua a scorrere la pagina per visualizzare l'articolo precedente.

Back to top button
Close
Close

Stai utilizzando un AdBlocker


iSpazio è un portale gratuito, supportato da Pubblicità. Non faremo mai pagare i nostri utenti per leggere le Notizie.

Le pubblicità su questo Blog non sono mai state di tipo invasivo e sono davvero poche, posizionate in maniera tale da non arrecare disturbo.

Per tutti questi motivi, ti invitiamo a disattivare il tuo AdBlocker soltanto su questo sito per continuare la navigazione. Grazie di cuore!