Secondo Bloomberg la prossima Apple TV non sarà una rivoluzione

Secondo quanto dichiarato nell’ultimo report da Bloomberg, la prossima Apple TV non rappresenterà una rivoluzione nel campo della tecnologia, come solitamente Apple promette di fare al lancio di un nuovo prodotto.

PUBBLICITÀ

Anche se Apple avesse voluto distribuire tramite Apple TV contenuti multimediali ad un prezzo relativamente basso ed estremamente vantaggioso per le persone che sono solite guardare solo certe serie televisive o show in particolare, questa possibilità sarebbe stata bloccata dagli studios e dalle case di produzione televisiva, che non avrebbero mai permesso all’azienda di Cupertino una distribuzione con tale impronta.

Il sito aveva precedentemente riportato che la nuova Apple TV sarà venduta ad un prezzo attorno ai 99$ (che per il solito cambio 1:1 applicato da Apple, significherebbero circa 100 euro in Italia) e che tramite essa sarebbe stato possibile noleggiare film ed altri show al prezzo di 99 centesimi (di dollaro).

Secondo quanto riportato da alcune persone a stretto contatto con i piani di Apple, Steve Jobs penserebbe che anche con un rinnovo la nuova Apple TV non sarà una rivoluzione a tutti gli effetti, dato che molti utenti non sono ancora pronti a lasciare alle spalle il sistema di distribuzione media che attualmente è basato su emittenti televisive e provider di servizi pay per view.

Non ci resta che attendere il primo settembre per saperne di più: molto probabilmente inoltre,  verrà annunciato un rinnovo per la linea di iPod.

via | iClarified

PUBBLICITÀ
Utilizziamo Link di Affiliazione Amazon che generano commissioni. Cosa significa?

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo e fallo leggere anche ai tuoi amici:

Lascia un commento

Back to top button