URGENTE ATTENZIONE: Molti Account iTunes sono stati Hackerati! Controllate le vostre carte di credito! [AGGIORNATO x4 – E’ in corso un nuovo attacco!]

L’utente @TheNextWeb su Twitter, ha riportato un avvenimento davvero spiacevole che si sta verificando in queste ore. A quanto pare c’è qualcuno che è riuscito ad hackerare gli account iTunes degli utenti, facendo acquisti di centinaia o migliaia di dollari in tutto il mondo!

Gli addebiti sulle carte di credito abbinate ai propri account iTunes sono molto consistenti e parallelamente a questo fenomeno, gli utenti hanno notato che 40 applicazioni, all’interno della classifica delle Top 50 App a pagamento più scaricate di tutto l’AppStore, sono dei libri.

Sembra quindi che il cracker sia anche uno sviluppatore intenzionato a guadagnare migliaia di dollari grazie alle vendite generate dagli account rubati! In queste ore centinaia di persone su Twitter stanno segnalando lo stesso problema, come dimostra quest’immagine:

L’hackeraggio sembra del tutto sicuro dato che gli sfortunatissimi utenti hanno trovato anche dei commenti in varie applicazioni, che non sono stati scritti da loro, bensì dallo stesso hacker per aumentare il numero di stelline. Il Trend su twitter continua a crescere ad un ritmo incredibile. Nuovi Tweet compaiono ogni secondo!

In attesa di un riscontro da parte di Apple, vi possiamo dire che per il momento non sembrano essersi verificati casi del genere anche in Italia, tuttavia vi consigliamo di controllare le transizioni della vostra carta di credito ed eventualmente cambiare password all’account oppure sospendere momentaneamente i pagamenti.

Continueremo a seguire la vicenda e vi terremo aggiornati! Intanto controllate il vostro account e fateci sapere!

Aggiornamento: L’ultima vittima è residente in UK, quindi il fenomeno si sta espandendo rapidamente, arrivando anche in Europa. Vi consigliamo subito di seguire questo link:

GUIDA ISPAZIO: Come verificare gli acquisti iTunes e come DISSOCIARE la carta di credito dal proprio account per evitare Hackeraggi

Aggiornamento 2: A quanto pare lo sviluppatore-lamer è stato bannato dall’AppStore. Il suo account è sospeso e la categoria “Libri” è tornata alla normalità. Sembra proprio che Apple abbia sistemato le cose. Ora resta da capire in che modo verranno rimborsati gli utenti ma probabilmente si utilizzeranno proprio i soldi guadagnati/generati dalle vendite di quello sviluppatore bannato che ha organizzato il tutto. Stay Tuned.

Aggiornamento 3: Apple ha bannato il primo sviluppatore ed i problemi sembravano terminati ma invece non è così. @TheNextWeb sta continuando a riportare nuovi casi di account compromessi. A quanto pare dietro a questa storia non c’era quello sviluppatore oppure era accompagnato da un gruppo di persone molto più vasto di quanto si immaginasse. Vi consigliamo ancora una volta di dissociare la vostra carta di credito e non di cambiare password (che è del tutto inutile, a meno che non utilizzate una password veramente semplice). Stay Tuned.

Aggiornamento 4: Come già segnalato, i libri “sospetti” sono stati eliminati dall’AppStore grazie all’intervento di Apple che ha bannato lo sviluppatore. Secondo un articolo di MacRumors però, la classifica dei libri è molto semplice da pilotare poichè sono pochissime le persone che comprano eBooks dall’AppStore. Per arrivare ai vertici della classifica quindi, bastano dai 50 ai 250 download al giorno, per cui il numero di account violati potrebbe essere dello stesso ordine di grandezza. Il numero di utenti colpito resta sempre alto, trattandosi di vittime di una violazione assolutamente non giusta, tuttavia il fenomeno sembra molto più piccolo e circoscritto rispetto a quello che sembrava ieri sera su Twitter. Ne approfittiamo inoltre, per segnalarvi che il pericolo sembra nuovamente cessato adesso.

Via | Mashable

L’utente @TheNextWeb su Twitter, ha riportato un avvenimento davvero spiacevole che si sta verificando in queste ore. A quanto pare…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:
Prima di commentare, leggi il Regolamento. Se commenti, dichiari di aver letto ed accettato tutte le nostre regole sulle discussioni nel nostro Blog.