Death Rally: la recensione completa di iSpazio di questo bellissimo gioco!

Immagine per Death Rally

Death Rally

Remedy Entertainment Ltd.
Gratuiti

Disponibile originariamente in versione per PC e solo daMarzo di quest’anno per dispositivi iOS, Death Rally fin dal suo esordio, ha subito scalato la classifica delle applicazioni più scaricate su App Store confermandosi uno dei giochi più apprezzati dagli utenti Apple. Nella recensione di oggi, vediamo insieme la caratteristiche principali del titolo in questione.  

Death Rally è un gioco di corse automobilistiche arcade che, con la visuale dall’alto ricorda molti giochi di corse del passato a cui è stata aggiunta una veste grunge. Lo scopo del gioco, ovviamente, è quello di vincere le corse a cui si partecipa per aumentare la propria fama e sbloccare nuovi veicoli, armi e piste. Oltre ad essere i più veloci, il metodo più efficace per vincere è distruggere gli avversari con l’arma in dotazione insieme ad altre armi speciali che si potranno ottenere con i progressi in gioco.

All’apertura dell’applicazione viene presentata l’introduzione al gioco, in una grafica fumettistica con le vignette e una voce che creano l’ambientazione. Quindi si passa al prologo, una prima corsa contro le vetture della polizia che ci inseguono e che devono farci esplodere l’auto. Un consiglio, facilitate l’opera in modo da iniziare subito a giocare.

Graficamente il gioco è molto bello soprattutto perché il motore grafico, completamente 3D, non risente di alcun rallentamento durante la partita nonostante Death Rally sia curatissimo e siano presenti numerosi effetti speciali tra esplosioni e distruzione dei veicoli che durante la gara si danneggiano e si rompono, lasciando staccare parti di carrozzeria.
All’inizio ci sarà solo una vettura disponibile, la Vagabond, di cui avremo facoltà di scegliere il colore semplicemente tappando sull’immagine. Trascinando invece il dito potremo avere una vista a 360° del veicolo. Tappando sulle frecce a destra e sinistra potremo visualizzare le auto che ci aspettano, una volta sbloccate: Sentinel, Dervish, Shrieker, Wraith, Deliverator e Interceptor.

Nella schermata pre-gara possiamo vedere in alto i tasti delle opzioni e del Game Center in cui condividere i punteggi.
Tra le opzioni si potrà scegliere se avere la guida a destra o sinistra, il volume della musica, quello degli effetti sonori, quelle della voce e poi lo spostamento e la trasparenza del joypad sullo schermo. Più alziamo il livello di offset più il joypad si sposterà verso la zona centrale dello schermo mentre più abbassiamo la trasparenza e meno il joypad sarà visibile, fino a diventare completamente trasparente.

 

All’inizio della carriera ci saranno solo due piste disponibili di livello principiante ma non illudetevi, vincere non sarà una passeggiata perché gli avversari partiranno subito molto agguerriti. Inoltre all’inizio ci sarà qualche difficoltà a guidare, sparare ed evitare i colpi altrui. Durante la gara, lungo la pista, sono disseminate delle casse che si romperanno colpendole con l’arma o urtandole. Queste contengono i bonus che possono essere dollari, nitro (per aumentare per qualche secondo la velocità), un bonus di salute per l’auto e la ricarica dell’arma in dotazione.

Lungo la pista appariranno anche dei componenti da acquisire per sbloccare le auto e le armi. Ogni volta che si cambierà auto o arma si dovrà procedere dal principio con il potenziamento dell’una o dell’altra.

 

Diciamo che i comandi di guida, al primo impatto, non sono molto facili da utilizzare ma una volta acquisita un po’ d’esperienza, risulteranno comodi e fluidi. Per giocare si devono utilizzare entrambe le mani, di default a sinistra è impostato il joypad per il controllo della guida mentre a destra il tasto per l’uso delle armi. L’accelerazione dell’auto è automatica e avviene non appena si sposta il dito all’interno del joypad nella direzione in cui ci si vuole muovere. Solo togliendo il dito dall’area di guida, l’auto rallenta. A destra. invece, abbiamo il tasto per controllare l’arma di cui la nostra vettura è dotata. All’inizio sarà un’arma semplice e dovremo tappare sul tasto shoot per sparare. Con l’upgrade a nuove armi lo sparo standard sarà automatico mentre tappando si utilizzerà l’arma speciale.

Nella panoramica dello schermo possiamo vedere la posizione occupata sulla base del numero di partecipanti che, ad eccezione di alcune gare speciali, è di sei auto, compresa la nostra. Al centro lo stato di salute della nostra auto che diminuisce in base agli scontri e ai colpi ricevuti dagli avversari e a sinistra il numero di giri della gara. Salvo alcune gare particolari il numero di giri è sempre tre. Appena sotto la salute dell’auto troviamo il tempo sul giro. Al termine di ogni giro appare la classifica con i tempi che ci separano dagli altri avversari.

Il gioco ha anche due possibilità di visualizzazione, indicate dall’icona della videocamera nella parte inferiore dello schermo. La prima, di default, con una visuale dall’alto e leggermente di profilo sulla nostra auto mentre l’altra, sempre dall’alto, ma con angolazione posteriore.

Alla fine della gara viene mostrato il resoconto della partecipazione e il nostro posizionamento, che verranno tramutati in dollari che serviranno per ripristinare la carrozzeria dell’auto, aumentare la velocità, la maneggevolezza e la potenza delle armi.

Death Rally è sicuramente un gioco longevo, se si è appassionati del genere, perché per quanto le piste siano limitate, si viene coinvolti nella ricerca di un risultato migliore del precedente oppure si ripercorrono le stesse piste più volte per raccogliere i componenti per sbloccare le nuove caratteristiche. Intanto, solo per imparare a guidare in modo ottimale la propria auto, saranno necessarie alcune gare magre di soddisfazioni. Inoltre, avanzando di livello, si otterranno delle piste bonus su cui gareggiare one-to-one, senza armi, solo nitro e, occasionalmente, anche la maratona che prevede circa 42 giri di pista.

Il gioco inoltre è stato aggiornato più volte dalla sua pubblicazione e questo lascia ben sperare sul futuro, magari nell’inserimento del multiplayer che al momento non è previsto e sulla possibilità di personalizzare al meglio la modalità di guida. E’ un buon titolo che vale la pena avere sui propri dispositivi.

Death Rally è un’applicazione universale, quindi basta acquistarla una volta per poterla installare su iPhone 3GS, iPhone 4, iPod Touch (terza generazione), iPod touch (4a generazione) e iPad. Richiede iOS 3.2 o successive. E’ localizzata in inglese

Death RallyRemedy Entertainment Ltd.Gratuiti Disponibile originariamente in versione per PC e solo daMarzo di quest’anno per dispositivi iOS, Death Rally fin dal…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: