Apple ha appena vinto la causa contro HTC: divieto di importazione e vendita dei terminali che montano Android 1.6 e 2.2 negli States!

Notizia appena diramata sul web: la United States International Trade Commission si è appena pronunciata a favore di Apple nella causa contro HTC e ha vietato l’importazione e la vendita di dispositivi HTC che montano Android 1.6 e 2.2, tra cui Evo Sprint 4G, Verizon Droid, AT&T Incredible, T-Mobile G2.

Dopo un lungo scrutinio, la Commissione ha constatato che i dispositivi HTC violano un brevetto a livello di sistema emesso nel 1999  per l’analisi e il collegamento delle strutture che coinvolge Android stesso e non HTC in particolare.

La decisione passa ora alla scrivania del presidente che ha 60 giorni per emettere un veto (raramente utilizzato), oppure lo stesso divieto entrerà in vigore il 19 aprile 2012 per fornire ad HTC un periodo di transizione per organizzarsi, ed in seguito sarà consentita solo l’importazione di prodotti ricondizionati ai fini di sostituzione dei dispositivi in garanzia fino al 19 dicembre 2013.

E ‘una grande vittoria per Apple, soprattutto perché ora può presumibilmente attaccare ogni altro produttore Android con lo stesso brevetto e con un precedente favorevole alle spalle.

Il divieto però non avrà alcun effetto reale sui consumatori se HTC e Google saranno in grado di sviluppare una patch che risolva le violazioni specifiche. E in effetti, questo è ciò che HTC promette di fare nell dichiarazioni a caldo rilasciate subito dopo la decisione del giudice.

Siamo ancora in attesa di sentire le parole di Apple. Vi terremo aggiornati.

Via | Cnet

Notizia appena diramata sul web: la United States International Trade Commission si è appena pronunciata a favore di Apple nella causa contro HTC e ha vietato…

Reaction
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: